Ultima modifica: 15 Giugno 2021

Protocollo misure anticontagio per lo svolgimento degli esami di Stato conclusivi del primo ciclo di istruzione, a.s. 2020/2021.

Si pubblica, per opportuna conoscenza, per notifica e per gli adempimenti di competenza.

 

Ministero dell’Istruzione
ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE
CREMONA UNO
SCUOLA DELL’INFANZIA, SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CON INDIRIZZO MUSICALE

Via Gioconda, n. 1 – 26100 CREMONA (CR) – Tel: 0372 28228 
E-mail: CRIC82100Q@ISTRUZIONE.IT – PEC: CRIC82100Q@PEC.ISTRUZIONE.IT 

 

Prot. n. 2895/C29                                                     Cremona, 15 giugno 2021

 

 

 

 

PROTOCOLLO MISURE ANTICONTAGIO PER LO SVOLGIMENTO DEGLI ESAMI DI STATO 2020-2021

 

 

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

 

Visto il Protocollo di Intesa tra il Ministero dell’Istruzione e le Organizzazioni Sindacali del settore scuole “Linee operative per garantire il regolare svolgimento degli esami conclusivi di stato 2020 – 2021” (Nota Ministro N. 14 del 21.05.2021);

Visto il protocollo di intesa tra Ministero dell’ Istruzone e OO.SS. per condividere le linee guida per garantire il regolare svolgimento degli esami di Stato 2019-2020, sottoscritto n data 19 maggio 2020;

Visto il protocollo d’intesa per garantire l’avvio dell’anno scolastico nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione di COVID 19-Prot. 87 del 6 agosto 2020;

Vista l’Ordinanza Ministeriale n. 52 del 3 marzo 2021 concernente la disciplina degli Esami di Stato nel primo ciclo di istruzione per l’anno scolastico 2020/2021;

Visto il decreto legge n. 52 del 22 aprile 2021 contenente Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19;

Acquisito il parere telematico favorevole espresso dalla Commissione per lo svolgimento degli esami conclusivi del primo ciclo di istruzione costituita presso l’Istituto durante la riunione preliminare svoltasi il 9 giugno 2021;

Acquisito il parere favorevole della Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza di istituto;

Acquisito il parere favorevole del Referente Covid19 dell’Istituto;

Acquisito il parere favorevole della Rappresentanza Sindacale Unitaria dell’ Istituto;

 

EMANA

 

il presente protocollo relativo alle misure anticontagio per lo svolgimento in sicurezza degli esami di Stato conclusivi del primo ciclo di istruzione riferiti all’ anno scolastico 2020/2021, che si svolgeranno dal 15, al 30 giugno 2021, presso la sede della scuola secondaria “Antonio Campi”, a Cremona, in via Gioconda, 1.

 

PREMESSA

 

Nel presente documento sono indicate le misure da adottare durante gli esami, in accordo con quanto indicato nel protocollo di intesa tra Ministero dell’Istruzione e Organizzazioni sindacali del settore scuola: “LINEE OPERATIVE PER GARANTIRE IL REGOLARE SVOLGIMENTO DEGLI ESAMI CONCLUSIVI DI STATO 2020/2021”.

 

 

MISURE ORGANIZZATIVE

 

Svolgimento esami in presenza

 

Salvo diverse disposizioni governative e/o degli organi competenti, gli esami conclusivi del primo ciclo di istruzione, per le studentesse e per gli studenti delle classi terze della scuola secondaria “Antonio Campi” di Cremona, si svolgeranno in presenza, secondo il calendario generale già pubblicato nel sito web www.iccremonauno.it e comunicato, in forma individuale, a ciascun genitore/tutore attraverso il registro elettronico nella piattaforma “Nuvola”.

 

Sedi di svolgimento degli Esami conclusivi del primo ciclo di istruzione

 

Gli esami di Stato conclusivi del primo ciclo di istruzione si svolgeranno nel Plesso “Antonio Campi”, a Cremona, in Via Gioconda,1.

 

Opererà un’unica Commissione, suddivisa in sette sottocommissioni, pari al numero delle classi terze i cui studenti sono tenuti a sostenere l’esame.

 

 

Misure di sicurezza

 

Utilizzo dei DPI: la scuola mette a disposizione un numero sufficiente di mascherine chirurgiche, guanti usa e getta e gel lavamani igienizzante.

 

Si precisa che la tipologia di mascherine da utilizzarsi è di tipo chirurgico; non potranno essere utilizzate mascherine di comunità ed è sconsigliato, da parte degli studenti, in ragione del parere del CTS espresso nel verbale 3 n. 10 del 21 aprile 2021. l’utilizzo delle mascherine FFP2; guanti monouso in dotazione facoltativa.

 

Al fine di evitare ogni possibilità di assembramento il candidato dovrà presentarsi a scuola 20 minuti prima dell’orario di convocazione previsto, sostando all’ esterno dell’edificio (cortile interno di pertinenza della scuola) e potrà accedere all’ edificio scolastico solo 15 minuti prima dell’orario di convocazione previsto (quando il candidato che lo precede avrà già lasciato l’edificio) e dovrà lasciare l’edificio scolastico subito dopo l’espletamento della prova d’esame.

 

 

Il candidato potrà essere accompagnato da una sola persona.

 

I collaboratori scolastici sono incaricati di controllare che non si verifichino assembramenti all’ ingresso e che non si creino capannelli all’ uscita.

 

Chiunque entrerà si disinfetterà le mani con un prodotto igienizzante posto all’ ingresso; soluzioni disinfettanti saranno disponibili in tutti i servizi igienici destinati ai commissari, ai candidati, al personale ATA.

 

All’ atto della presentazione a scuola il candidato e l’eventuale accompagnatore dovranno produrre l’ autodichiarazione attestante:

 

  • l’assenza di sintomatologia respiratoria o febbre superiore a 5° C in data odierna  e nei tre giorni precedenti;
  • l’assenza di ulteriori sintomi suggestivi di infezione da SARS COV-2, quali la perdita o l’alterazione del gusto o dell’olfatto;
  • di non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;
  • di non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di loro conoscenza, negli ultimi 14

 

Nel caso in cui per il candidato sussista una delle condizioni più soprariportate, lo stesso non dovrà presentarsi per l’effettuazione dell’esame, producendo tempestivamente la relativa certificazione medica al fine di consentire alla commissione la programmazione di una sessione di recupero nelle forme previste dall’ Ordinanza Ministeriale ovvero dalle norme generali vigenti.

 

Le dichiarazioni compilate da tutte le persone che accedono saranno conservate all’ interno di una busta presso il locale “bidelleria”, ed al termine della giornata saranno consegnate alla segreteria. La segreteria sigillerà la busta e la conserverà per 14 giorni, potrà essere aperta solo nel caso in cui sia necessario all’ autorità sanitaria accertare chi fosse presente all’ interno dell’edificio. Dopo tale termine le autodichiarazioni saranno distrutte.

 

 

Riduzione degli accessi: sarà disposto e reso noto che, per ridurre al massimo possibile il numero di presenti nell’ edificio nei giorni coincidenti con il lavoro delle sottocommissioni non è consentito l’accesso a personale esterno.

 

 

Organizzazione dei locali scolastici e misure di prevenzione per lo svolgimento dell’esame

 

I commissari, i candidati, gli accompagnatori ed il personale ausiliario in servizio dovranno seguire i percorsi dedicati di ingresso e di uscita dalla scuola, chiaramente identificati con opportuna segnaletica di “Ingresso” e “Uscita”, in modo da prevenire il rischio di interferenza tra i flussi in ingresso e in uscita, mantenendo ingressi e uscite aperti.

 

 

Su disposizione di servizio del Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi e indicazioni del referente Covid19 dell’Istituto, Prof. Matteo Salti, all’ ingresso dell’edificio (atrio) dovrà essere collocato un sufficiente numero di mascherine chirurgiche per adulti, fornite dal commissario straordinario per l’emergenza, a disposizione dei candidati, dei commissari, degli accompagnatori e di tutto il personale in servizio, eventualmente sprovvisto o dotato di altra tipologia di mascherina.

 

I locali scolastici destinati allo svolgimento dell’esame di stato, come già specificato, dovranno prevedere un ambiente sufficientemente ampio che consenta il distanziamento di seguito specificato, dotato di finestre per favorire il ricambio d’aria; l’assetto di banchi e di posti a sedere destinati alla commissione dovrà garantire un distanziamento – anche in considerazione dello spazio di movimento – non inferiore a 2 metri; anche per il candidato dovrà essere assicurato un distanziamento non inferiore a 2 metri (compreso lo spazio di movimento) dal componente della commissione più vicino. 

 

 

La commissione dovrà assicurare all’ interno del locale di espletamento della prova la presenza di ogni materiale/sussidio didattico utile e/o necessario al candidato.

 

Al fine di prevenire il contagio, i commissari, i candidati e gli accompagnatori dovranno presentarsi nell’ edificio muniti di penna ad esclusivo uso personale.

 

 

Durante gli esami la scuola terrà a disposizione un paio di personal computer, preventivamente igienizzati, che potranno essere messi a disposizione dei candidati, ove necessario.

 

 

Le attrezzature saranno ritirate al termine dell’utilizzo dal personale che provvederà ad igienizzarle.

 

 

Durante la prova i candidati utilizzeranno le proprie attrezzature, e dove si ravvisasse la necessità di consegnare del materiale (files) alla commissione questo dovrà essere inviato in precedenza via e-mail. Non sarà consentito lo scambio “fisico di materiali ed oggetti (comprese le chiavette USB).

 

 

Dovrà essere garantito un ricambio d’aria regolare, costante e sufficiente nel locale di espletamento della prova favorendo, in ogni caso possibile, l’aerazione naturale, attraverso l’apertura delle finestre.

 

Non devono essere utilizzati ventilatori o impianti portatili di condizionamento.

 

I componenti della commissione, i candidati, gli accompagnatori ed il personale in servizio presso la scuola dovranno indossare, per l’intera permanenza nei locali scolastici, mascherina chirurgica, fornita dal Dirigente Scolastico che ne assicurerà il ricambio dopo ogni sessione di esame (mattutina /pomeridiana).

 

 

Solo nel corso del colloquio, se necessario, il candidato potrà abbassare la mascherina assicurando, però, per tutto il periodo dell’esame orale, la distanza di sicurezza di almeno 2 metri dalla commissione d’esame. 

 

 

I componenti della commissione, il candidato, l’accompagnatore e qualunque altra persona che dovesse accedere al locale destinato allo svolgimento della prova d’esame dovrà procedere all’ igienizzazione delle mani. Pertanto, non è necessario l’uso di guanti.

 

 

Tutte le attrezzature utilizzate in tutte le procedure di esame sono affidate ad una persona, usate da questa e non scambiate con altri. In casi eccezionali, ove si ravvisasse questa necessità il personale provvederà prima ad igienizzarle.

 

 

I locali scolastici destinati allo svolgimento dell’esame di stato dovranno prevedere un ambiente dedicato all’ accoglienza e isolamento di eventuali soggetti (candidati, componenti della commissione, altro personale scolastico) che dovessero manifestare una sintomatologia respiratoria e febbre (aula Covid, già opportunamente segnalata all’ interno dell’edificio scolastico).

 

 

In tale evenienza il soggetto verrà immediatamente condotto nel predetto locale in attesa dell’arrivo dell’assistenza necessaria attivata secondo le indicazioni dell’autorità sanitaria locale.

 

 

Al termine della prova del candidato, saranno igienizzati la sedia ed il banco dallo stesso utilizzati. 

 

 

L’accesso nei locali delle sottocommissioni è limitato al presidente, ai commissari ed alle persone ammesse dalla sottocommissione, candidati, un accompagnatore del candidato, personale della scuola chiamato dalla sottocommissione.

 

 

Al termine della prova candidati ed accompagnatori, lasceranno immediatamente l’immobile dalle uscite, e non potranno rientrarvi.

 

 

 

Indicazioni per i candidati con disabilità

 

 

Per favorire lo svolgimento dell’esame agli studenti con disabilità certificata sarà consentita la presenza di eventuali assistenti all’ autonomia personale; in tal caso, per tali figure, non essendo possibile garantire il distanziamento sociale dallo studente, è previsto l’utilizzo di guanti oltre la consueta mascherina chirurgica.

 

 

 

MISURE DI PREVENZIONE

 

 

⇒Nell’edificio nel quale si svolgono le prove d’esame è presente specifica cartellonistica esplicativa sulle misure anti-contagio, collocata anche in prossimità delle vie di transito canalizzato e nei locali destinati alla commissione.

 

⇒Prima dell’avvio degli Esami di Stato, tutti i locali che saranno utilizzati saranno accuratamente sanificati dal personale scolastico con i prodotti appositi; sarà assicurata una sanificazione quotidiana; dopo l’esposizione di ogni candidato, ogni superficie che sia venuta in contatto con il candidato sarà disinfettata; al termine di ogni giornata, sedie, scrivanie, tavoli, maniglie delle porte e ogni superficie usata dalla commissione sarà lavata; i rifiuti saranno smaltiti quotidianamente.

 

⇒Tutti i servizi igienici utilizzati dalle sottocommissioni, dai candidati e dal personale devono essere lavati più volte al giorno, almeno ogni volta che vengono utilizzati.

 

⇒I servizi igienici utilizzati dai commissari d’esame saranno i consueti utilizzati in corso d’anno dal personale docente; i servizi igienici destinati ai candidati saranno i consueti utilizzati dagli alunni in corso d’anno.

 

⇒Le procedure di pulizia saranno attivate dal personale della scuola al termine delle sessioni giornaliere di esame, e saranno condotte con spazzamento, lavaggio con acqua e detergente neutro e quindi igienizzazione (normalmente con soluzione di acqua e ipoclorito di sodio, oppure con altro prodotto virucida quando non sia possibile o opportuno utilizzare la soluzione precedente).

 

 

PROGRAMMA GIORNALIERO DELLE ATTIVITÁ ACCESSO DEI COMMISSARI E DEI PRESIDENTI DI COMMISSIONE:

 

 

⇒Ciascun commissario ha ricevuto anticipatamente una informazione preventiva sul presente protocollo e sulla collocazione delle sottocommissioni.

 

 

INGRESSO DEL COMMISSARIO/PRESIDENTE:

 

⇒All’ interno dell’edificio sede degli esami, entra un commissario alla volta; dopo aver varcato l’ingresso igienizza le mani col prodotto per la sanificazione posto all’ ingresso e si sottoporrà alla misurazione della temperatura, attraverso il termoscanner.

 

INGRESSO DEL CANDIDATO:

 

 

⇒I colloqui d’Esame inizieranno come indicato dal calendario dei lavori della Commissione.

 

⇒Il primo candidato entra dell’edificio scolastico accompagnato eventualmente da un famigliare a sua scelta.

 

⇒Dopo aver varcato l’ingresso si igienizza le mani col prodotto posto all’ ingresso; ogni candidato indossa la mascherina chirurgica. Analogamente faranno gli eventuali accompagnatori.

 

⇒Un collaboratore incaricato rileva la temperatura con termoscanner. 

 

⇒Lo studente deposita in una cartella posta all’ ingresso anche l’autocertificazione prevista dal protocollo nazionale, poi viene invitato a raggiungere l’aula, dove prenderà posto sulla sedia assegnata e svolgerà il colloquio.

 

⇒Dopo l’uscita del candidato, un collaboratore scolastico disinfetta tutto ciò che è entrato in contatto con il candidato (banco, sedie, maniglie, mouse, monitor, …). Viene arieggiato il locale. Al termine di queste operazioni potrà essere ammesso l’altro candidato.

 

 

 

AL TERMINE DELLA GIORNATA:

 

 

⇒I collaboratori scolastici lavano con soluzione idroalcolica i locali delle sottocommissioni comprese le scrivanie, i banchi, le sedie e braccioli, le maniglie, gli interruttori della luce, corrimano, rubinetti dell’acqua, pulsanti dell’ascensore, se usata, i monitor, arieggiano i locali, smaltiscono tutti i rifiuti in giornata.

 

⇒Tutti i servizi igienici utilizzati dalle sottocommissioni, dai candidati e dal personale devono essere lavati quotidianamente.

 

⇒Il personale ausiliario addetto alle operazioni di pulizia e sanificazione, utilizza i guanti, mascherina, visiera o occhiali e tutti i DPI ricevuti in dotazione.

 

 

Problematiche sanitarie ed emergenze

 

1) Se un commissario, nel momento dell’ingresso, ha una temperatura corporea superiore a 37,5°C fa ritorno a casa. L’esame si sospende e il commissario deve essere sostituito, come previsto dalla normativa.

 

2) Se il commissario nel corso dei colloqui si sente poco bene e capisce di avere un rialzo febbrile, viene collocato in una zona destinata (aula Covid), si avvertono le autorità sanitarie e nel contempo il presidente individua un sostituto.

 

3) Se all’ingresso si riscontra che un candidato ha una temperatura corporea superiore a 37,5°C, lo studente è invitato a tornare a casa. Può svolgere l’esame a distanza. In alternativa, si provvede ad individuare una data differente nell’ ambito del calendario dei colloqui.

 

4) Se il candidato durante il colloquio si sente poco bene e mostra un rialzo febbrile, è accompagnato in aula Covid e devono essere avvertite le autorità. Il presidente assume le decisioni del caso.

 

5) è consentito lo svolgimento delle prove dell’esame di Stato o dei lavori della Commissione d’esame in modalità di videoconferenza nei casi di seguito riportati e secondo le modalità previste nelle Ordinanze Ministeriali:

 

  1. come disciplinato dall’articolo 9 dell’O.M. n. 52 del 3 marzo 2021 relativa al primo ciclo di istruzione per i candidati degenti in luoghi di cura od ospedali, o comunque impossibilitati a lasciare il proprio domicilio nel periodo dell’esame.
  2. come disciplinato dall’articolo 9 dell’O.M. n. 52 del 3 marzo 2021 relativa al primo ciclo di istruzione. nei casi in cui le condizioni epidemiologiche e le disposizioni delle autorità competenti lo richiedano; qualora il dirigente scolastico, o successivamente il presidente della commissione, ravvisi l’impossibilità di applicare le misure di sicurezza stabilite da specifici protocolli nazionali di sicurezza – in conseguenza dell’evoluzione della situazione epidemiologica e delle disposizioni ad essa correlate – e comunichi tale impossibilità all’USR per le conseguenti valutazioni e decisioni; qualora uno o più commissari d’esame siano impossibilitati a seguire i lavori in presenza, inclusa la prova d’esame, in conseguenza di specifiche disposizioni sanitarie connesse all’emergenza epidemiologica, il presidente della commissione dispone la partecipazione degli interessati in videoconferenza o altra modalità sincrona;

6) è ammesso, per l’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione, lo svolgimento a distanza delle riunioni plenarie delle Commissioni d’esame, in analogia a quanto previsto dalle citate Ordinanze Ministeriali per i lavori delle Commissioni e secondo le modalità ivi stabilite, nei casi in cui le condizioni epidemiologiche e le disposizioni delle autorità competenti lo richiedano; qualora il dirigente scolastico, o successivamente il presidente della commissione, ravvisi l’impossibilità di applicare le misure di sicurezza stabilite, comunicando tale impossibilità all’ Ufficio Scolastico Regionale.

 

Svolgimento prove a distanza

 

È consentito lo svolgimento delle prove dell’esame di Stato o dei lavori della Commissione d’esame in modalità di videoconferenza nei casi di seguito riportati e secondo le modalità previste nelle Ordinanze Ministeriali:

  • come disciplinato dall’ articolo 9 dell’O.M. n. 52 del 3 marzo 2021 relativa al primo ciclo di istruzione, per i candidati degenti in luoghi di cura od ospedali, o comunque impossibilitati a lasciare il proprio domicilio nel periodo dell’esame, e per i detenuti;
  • come disciplinato dall’articolo 9 dell’O.M. n. 52 del 3 marzo 2021 relativa al primo ciclo di istruzione:
  1. nei casi in cui le condizioni epidemiologiche e le disposizioni delle autorità competenti lo richiedano;
  1. qualora il dirigente scolastico, o, successivamente, il presidente della commissione, ravvisi l’impossibilità di applicare le misure di sicurezza stabilite da specifici protocolli nazionali di sicurezza – in conseguenza dell’evoluzione della situazione epidemiologica e delle disposizioni ad essa correlate – e comunichi tale impossibilità all’ Ufficio Scolastico Regionale per le conseguenti valutazioni e decisioni;
  1. qualora uno o più commissari d’esame siano impossibilitati a seguire i lavori in presenza, inclusa la prova d’esame, in conseguenza di specifiche disposizioni sanitarie connesse all’ emergenza epidemiologica, il presidente della commissione dispone la partecipazione degli interessati in videoconferenza o altra modalità sincrona;

È ammesso, per l’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione, lo svolgimento a distanza delle riunioni plenarie delle Commissioni d’esame, in analogia a quanto previsto dalle citate Ordinanze Ministeriali per i lavori delle Commissioni e secondo le modalità ivi stabilite, nei casi in cui le condizioni epidemiologiche e le disposizioni delle autorità competenti lo richiedano; qualora il dirigente scolastico, o, successivamente, il presidente della commissione, ravvisi l’impossibilità di applicare le misure di sicurezza stabilite, comunicando tale impossibilità all’ Ufficio Scolastico Regionale.

 

Responsabilità, deleghe e designazioni

 

Per l’attuazione delle disposizioni contenute nel presente protocollo, sono designati, delegati e responsabili:

  • Il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi e il Prof. Salti Matteo per tutte le misure organizzative e di predisposizione dei locali e/o dei dispositivi, prima dell’insediamento della Commissione;
  • La segretaria della Commissione d’esame Prof. Lamberti Vittoria, per la costante verifica dell’attuazione, in ogni singola sessione d’esame;
  • Il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi per il controllo e la verifica degli adempimenti a carico dei collaboratori scolastici (operazioni di pulizia e sanificazione, fornitura del numero adeguato di DPI);
  • Il Responsabile Covid19 dell’Istituto Prof. Salti Matteo per le necessarie e tempestive determinazioni in presenza di persone con sintomatologia sospetta.

 

Informazione

 

 

Il presente protocollo è pubblicato nel sito web istituzionale www.iccremonauno.it, sul registro elettronico, per gli alunni ed i responsabili della potestà famigliare e notificato, per opportuna conoscenza e per gli adempimenti di competenza ai docenti designati membri della commissione d’esame, al personale amministrativo e ausiliario in servizio presso la scuola secondaria di primo grado “Antonio Campi”, attraverso l’inserimento in area riservata- sezioni “Circolari”.

 

 

É richiesta la firma on line obbligatoria da parte degli stessi, per opportuna conoscenza, avvenuta notifica e per gli adempimenti di competenza, entro il termine perentorio di martedì 15 giugno 2021.

 

 

  

Il Dirigente  scolastico
Dottor Piergiorgio Poli
*Piergiorgio Poli
*Firma autografa sostituita a mezzo stampa
ai sensi  e per gli effetti dell’
art 3, comma 2, decreto legislativo n. 39/93

 

 

 

 

 

 

PP/sm
Responsabile del procedimento: Dott. Piergiorgio Poli
Addetto al procedimento: ass. amm.vo Signora Stefania Maini
Per informazioni rivolgersi al numero 0372 28228
Email: segreteriaaffarigenerali@iccremonauno.it

 

 




Continuando ad utilizzare questo sito accetti l'uso dei cookie Maggiori informazion

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi