Ultima modifica: 16 Ottobre 2020

Richiamo e reiterazione disposizione “Peso zaini”.

Si pubblicano la disposizione e i chiarimenti del Dirigente scolastico.

 

Ministero dell’Istruzione
ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE
CREMONA UNO
SCUOLA DELL’INFANZIA, SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO CON INDIRIZZO MUSICALE
Via Gioconda, n. 1 – 26100 CREMONA (CR) – Tel: 0372 28228
E-mail: CRIC82100Q@ISTRUZIONE.IT – PEC: CRIC82100Q@PEC.ISTRUZIONE.IT

 

 

 

 

 

Prot. n. 3958/A1                                                                 Cremona, 16 ottobre 2020

 

 

 

 

 

 

⇒Alle insegnanti e agli insegnanti in servizio presso le scuole primarie e la scuola secondaria di primo grado dell’ Istituto

 

 

 

⇒Ai genitori e ai tutori delle alunne e degli alunni frequentanti le scuole primarie e la scuola secondaria di primo grado dipendenti dall’ Istituto

 

 

 

 

 

 

OGGETTO: Richiamo e reiterazione disposizione “peso zaini”.

 

 

 

 

Come ogni anno, all’ inizio delle lezioni scolastiche, si ripresenta il problema del peso eccessivo degli zaini, che puntualmente viene segnalato dai genitori, anche a mezzo mail indirizzate allo scrivente e sulle quali si può, in parte, anche concordare, preso atto, di persona, di quanto sta accadendo in questi giorni, in particolare, presso la scuola secondaria di primo grado. 

 

 

 

 

Pertanto, al fine di adempiere al combinato disposto di cui alle lettere a), b), c), n), dell’art. 15, comma 1 del D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e successive modifiche ed integrazioni, nonché dall’art. 2, lettera a) dello stesso decreto, con la presente, si dispone di limitare il peso dei sussidi didattici che gli alunni, quotidianamente, trasportano negli zainetti o nelle cartelle, durante i percorsi che compiono tra casa e scuola e viceversa.

 

 

 

Si ricorda che sulla questione sono intervenuti anche il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali il 30 novembre 2009, con una nota congiunta, avente per oggetto”Chiarimenti in merito al peso degli zainetti scolastici”.

 

 

 

 

In tale nota, che conserva la sua validità, vengono richiamate le raccomandazioni del Consiglio Superiore di Sanità, il quale segnala che il peso degli zaini non deve superare un “range” tra il 10 ed il 15 per cento del peso corporeo; spesso, invece, lo zaino pesa più di quanto dovrebbe; il peso eccessivo, per altro, è causa di disagio fisico, influisce sulla postura, sull’ equilibrio, sulla deambulazione, particolarmente nei casi di soggetti di costituzione gracile e con scarsa massa muscolare, soprattutto se obbligati a percorrere lunghi tragitti per raggiungere la sede della scuola. 

 

 

 

Ciò premesso, pertanto, si ritiene che la questione debba essere affrontata con tempestività, auspicando la massima collaborazione tra docenti e genitori. 

 

 

 

Sarà compito degli insegnanti, innanzitutto, mettere in atto tutte quelle misure idonee a contenere il peso complessivo degli zaini, in misura proporzionata all’ età degli alunni. 

 

 

 

 

Tutti i docenti, quindi, sono invitati a suggerire agli alunni le migliori e più opportune strategie per rendere agevole l’uso dello zaino, come, ad esempio, abituare gli alunni a portare a scuola i testi e il materiale necessario allo svolgimento delle attività programmate, evitando il trasporto di libri o di materiale che non vengono, di fatto, utilizzati o che vengono impiegati raramente, definendo in modo stabile la scansione delle discipline, dell’orario “interno” di ciascun insegnante, in modo tale da non costringere gli alunni, nel dubbio, a portare a scuola tutti i testi possibili. 

 

 

 

È evidente come sia necessaria un’educazione “all’ essenzialità organizzativa” del corredo scolastico da parte dei docenti, considerando anche che, già da qualche anno, le case editrici hanno iniziato a stampare i testi scolastici in fascicoli, proprio per consentire di alleggerire il peso degli zaini scolastici e a rendere disponibili i contenuti dei libri di testo in formato digitale.

 

 

 

A tale proposito, tenuto conto che in ogni aula dell’ Istituto è disponibile una Lavagna Interattiva Multimediale, non si comprende quale siano i motivi ostativi che non consentono, durante lo svolgimento delle attività didattiche, l’utilizzo dei libri in formato digitale, che sono comprensivi, peraltro, di tutti i contenuti riportati nei libri in formato cartaceo. 

 

 

 

 

Il libro di testo, inoltre, rappresenta uno dei tanti, ma non l’unico, strumento di mediazione didattica, che potrebbe indurre, in particolare l’insegnante a svolgere lezioni di tipo “frontale”, costituite dalla sequenza “lettura del testo”, sottolineatura delle “parti essenziali importanti”, studio di quanto ricavato del testo, con ridotta partecipazione attiva e critica dell’ alunno alle attività proposte.

 

 

Si auspica, pertanto, quantomeno la sostituzione del libro di testo cartaceo con i testi in formato digitale, soprattutto nelle classi della scuola secondaria di primo grado, con l’ utilizzo integrativo di LIM e devices personali, o in comodato d’uso gratuito, per preparare l’ introduzione di una didattica che utilizza le nuove tecnologie, già adottata in diversi istituti superiori, in modo tale da non far cogliere impreparati gli alunni a queste innovazioni.

 

 

 

Sono fatte salve comunque altre strategie che ciascun consiglio di classe riterrà opportune, per limitare il peso degli zaini. 

 

 

 

Ai genitori dovrà essere chiesto di controllare che i propri figli abbiano nello zaino solo i libri per le lezioni del giorno e i relativi quaderni, ovviamente, dopo aver controllato il diario o il registro elettronico; i ragazzi, spesso, infatti, per pigrizia e superficialità, tendono a non estrarre dallo zaino i libri dei giorni precedenti. 

 

 

 

Ciò servirà non solo per tutelare attivamente la salute dei ragazzi, ma anche per operare un controllo sullo svolgimento dei compiti assegnati per casa. 

 

 

 

Sempre in un clima di serena collaborazione, i docenti provvederanno ad effettuare controlli a campione sul peso degli zaini e ad informare i genitori di eventuali situazioni problematiche, per cercare insieme soluzioni condivise. 

 

 

 

Ci si riserva, comunque, di effettuare controlli periodici nelle varie classi, per verificare il peso degli zaini nelle diverse giornate scolastiche. 

 

 

 

Risulta del tutto evidente che la presente disposizione rientra nei programmi di “educazione alla salute” che questo Istituto ha l’obbligo di offrire nel corso dell’anno scolastico, attraverso l’apprendimento di corrette posture ed il potenziamento delle abilità motorie, in modo da garantire la prevenzione delle rachialgie in età preadolescenziale e adolescenziale. 

 

 

 

I docenti di Educazione Fisica, pertanto, dovranno dedicare la dovuta attenzione all’argomento, spiegando agli alunni in che modo devono essere indossati gli zaini, affinché il carico venga ripartito simmetricamente sul dorso. 

 

 

 

Si ricorda, infine, che gli zainetti (ed eventualmente anche il materiale di vario genere che viene portato dagli alunni per lo svolgimento delle attività didattiche) devono essere collocati negli spazi scolastici in una posizione tale da evitare che le persone possano inciamparvi. 

 

 

 

A tale proposito, si informa che, nella scuola secondaria di primo grado, in una classe, sono stati forniti degli armadietti personali, nei quali riporre, se necessario, i testi cartacei, in modo tale da evitare il continuo trasporto tra casa e scuola.

 

 

 

Ciò premesso, da ultimo, ma non in ordine di importanza, si sollecitano gli insegnanti quantomeno a sostituire i libri di testo cartacei con i testi in formato digitale, soprattutto nelle classi della scuola secondaria di primo grado, con l’ utilizzo integrativo di LIM e devices personali, o forniti in comodato d’uso gratuito dalla scuola, per preparare l’ introduzione di una didattica che utilizza le nuove tecnologie, già adottata in diversi istituti superiori cittadini, in modo tale da non far cogliere impreparati gli alunni a queste innovazioni che troveranno sicuramente nella scuola secondaria di secondo grado. 

 

 

 

Si informa, infine, che è ferma intenzione dello scrivente individuare almeno 4 consigli di classe della scuola secondaria disponibili ad attuare nel corrente anno scolastico questa innovazione didattica, che richiede, naturalmente, un aggiornamento professionale da parte degli insegnanti, in grado di migliorare le loro metodologie di insegnamento, e l’acquisizione di un metodo di studio efficace da parte delle studentesse e degli studenti, in grado di rendere più solide le loro competenze. 

 

 

 

La presente nota viene pubblicata nel sito web istituzionale dell’Istituto, affinché tutti i docenti in servizio presso le scuole primarie e presso la scuola secondaria di primo grado ne possano prendere visione, al fine di acquisirne piena conoscenza, riguardo, soprattutto, alle azioni da mettere in atto, così come descritte nella presente disposizione. 

 

 

 

 

É  richiesta la firma obbligatoria in modalità on line da parte di tutti gli insegnanti indicati in indirizzo, per presa visione, avvenuta notifica e per gli adempimenti di competenza, entro il termine perentorio di mercoledì 21 ottobre 2020.

 

 

 

 

Il Dirigente scolastico
(Dottor Piergiorgio Poli)
*Piergiorgio Poli
*Firma autografa sostituita a mezzo stampa
ai sensi  e per gli effetti dell’
art 3, comma 2, del decreto legislativo n. 39/93

 

 

 

Allegato:

– Consigli utili di Adoc e Codacons sulle modalità d’uso dello zaino

 

consigli_utili_uso_zaino
Titolo: consigli_utili_uso_zaino (0 click)
Etichetta:
Filename: consigli_utili_uso_zaino-2.pdf
Dimensione: 55 KB

 

 

 

 

 

 

 

Per sdrammatizzare, si pubblica con il suo permesso, l’immagine dal titolo “L’essenziale“, disegnata proprio oggi dall’autrice del logo del nostro Istituto, la bravissima Margherita Allegri, che ringraziamo.

 

 

 

 

 

 

 

PP/sm
Per informazioni: Assistente Amministrativo Signora Stefania Maini
Email: segreteriaaffarigenerali@iccremonauno.it

 

 

 

 

 

 

 




Continuando ad utilizzare questo sito accetti l'uso dei cookie Maggiori informazion

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi